03 aprile, 2013

Urban Sketchers Workshop a Napoli


Nel ventre di Napoli / Hidden Naples
Disegna e scopri la città con 
Simo Capecchi, Lapin, Caroline Peyron e Laura Scarpa

30 maggio - 2 giugno, 2013

In questa seconda edizione del workshop andremo ad esplorare la città nei suoi spazi più nascosti: grotte, giardini e case private dove incontrare artigiani, artisti e attivisti che hanno una storia da raccontare. I partecipanti divisi in piccoli gruppi saranno guidati a turno da me, 
Laura Scarpa e Caroline Peyron, affiancate questa volta da Lapin, illustratore francese e amico urban sketchers che vive a Barcellona. Noto in rete e tra i disegnatori urbani per la sua capacità di disegnare compiutamente e ininterrottamente per ore, lo potete ascoltare in una recente intervista di Danny Gregory, per il suo libro "An illustrated Journey" appena uscito. 
Scopo dell’incontro è ancora una volta di esercitarsi nell’osservazione della realtà urbana attraverso il disegno, cercando di andare oltre l’effetto estetico. Analisi psicologica e di costume, ma anche sensibilità personale e fantasia immaginativa stanno alla base del disegno dal vero che ritrae, ferma ed elabora il reale, per ottenere un racconto personale. La presenza di partecipanti con diverse esperienze e provenienti da diversi paesi costituisce un'opportunità preziosa per fare incontri interessanti e scambiarsi punti di vista, non solo sul disegno.

L'edizione precedente in questo slideshow. Di seguito il programma di quest'anno.
IN ENGLISH on Urban Sketchers Workshop 

workshops / instructors

Prospettive Urbane con Simonetta Capecchi
Vespe e Dinosauri con Lapin
Luci e Ombre con Caroline Peyron
Storie dalla Città con Laura Scarpa

Prospettive urbane con Simonetta Capecchi
Napoli offre una miniera di stimoli per chi la vuole disegnare. In questa città panorami ampi e prospettive strette costringono ad adattare lo sguardo a rapidi cambiamenti di luce e direzione. Simonetta ha spesso usato il formato stretto e lungo per rappresentare i suoi panorami, a volte rappresentati a 360°. Altre volte ha raccordato i disegni in lunghi taccuini a fisarmonica, riempiti sia in orizzontale che in verticale. Il formato verticale infatti si adatta bene ai vicoli e ai frequenti salti di quota della città. Come nella fotografia, al disegno di un paesaggio urbano si possono applicare classici principi compositivi come le linee di forza verticali o diagonali e i centri di interesse, per ottenere inquadrature che catturino lo sguardo. 
I partecipanti saranno guidati a scegliere la migliore composizione per le loro prospettive urbane, in disegni stretti e lunghi. I luoghi da disegnare saranno scelti in modo da alternare layout verticali a quelli orizzontali. 

Obiettivi: imparare a tracciare una prospettiva a mano libera e a disegnare in modo diverso a seconda della distanza per suggerire la profondità; imparare ad essere accurati ma selettivi, senza essere sopraffatti dai dettagli; mettere l'attenzione sulla composizione equilibrata e dinamica degli elementi nella pagina.






Vespe e Dinosauri con Lapin
Arrivare in un posto nuovo e aprire il taccuino sulla prima pagina bianca può mettere soggezione anche a un disegnatore incallito. Lapin di solito riscalda un po' la mano cercando i suoi soggetti preferiti. Cresciuto negli anni Ottanta con i dinosauri di plastica e appassionato di vecchie auto 500 e 
Citroën 2cv, per Lapin un buon taccuino deve contenere almeno un disegno di un dinosauro o di un'auto d'epoca. Seguitelo mentre, a Napoli per la prima volta, andrà alla ricerca di Tyrex e Allosauri nel Museo di Paleontologia o di motorini e motociclette nei vicoli del centro antico, per ritrarli nel suo stile inconfondibile, preciso ma essenziale nel descriverne i dettagli e nel rappresentarli come icone contemporanee.

Obiettivi: i partecipanti saranno guidati a trovare il miglior punto di vista per rappresentare un oggetto, a padroneggiare la prospettiva e le eventuali distorsioni necessarie a far entrare il soggetto nella pagina e ad aggiungere annotazioni o elementi grafici, alla ricerca di un proprio stile riconoscibile.













Luci e ombre con Caroline Peyron
A Napoli il contrasto tra luce e ombra è accentuato nel passaggio dai vicoli stretti - dove la luce arriva solo quando il sole è perpendicolare e colpisce i basoli neri della pavimentazione - a spazi ampi e nascosti: giardini, cortili, interni di case. Paradosso dell'attraversare esterni bui per raggiungere interni illuminati. Per Caroline le ombre sono liquide mentre la luce è materica e pastosa. I partecipanti lavoreranno con due tecniche molto diverse - inchiostro di China e pastelli ad olio - per mettere 
in evidenza i forti contrasti di luce e ombra in questa città, a livello letterale ma anche metaforico.

Obiettivi: rappresentare le luci e ombre usando due tecniche quasi opposte, esplorando le corrispondenze tra bianco e nero e colore: il nero con l'inchiostro di China / la fluidità e le sfumature; i colori con i pastelli ad olio / una materia pastosa e contrasti forti.






Storie dalla città con Laura Scarpa
Le città sono storie, fatte dalle persone, ma anche da segni lasciati nelle strade, storie contemporanee o provenienti dal passato. Parole che volano o tracce sui muri, oggetti, volti, gesti. Fermarsi a un caffè o a un angolo di strada permette di rubarne o di inventarne a partire da frammenti di vita. E se c’è una città che non si fa mancare storie per Laura questa è Napoli. Artisti nel loro studio, artigiani nelle loro botteghe, venditori ambulanti per la strada, saranno i personaggi del nostro reportage disegnato, e loro voci la trama del nostro racconto.

Obiettivi: imparare a disegnare velocemente le persone, aggiungendo dettagli e parole a memoria, per creare delle piccole storie in ogni pagina del taccuino; concentrarsi sul dare un valore narrativo al disegno o ad una sequenza di disegni.  















Sede del workshop
Riot Studio è uno spazio dedicato alla creatività, alla ricerca e all’innovazione; uno spazio di lavoro e di esposizione che ospita eventi e workshops internazionali di arte, cinema, design, musica e nuovi media. La sede è a Palazzo Marigliano, edificio storico che si affaccia su Spaccanapoli con un giardino pensile. Come nella prima edizione, partiremo dal Riot per poi disegnare in giro per la città.

PROGRAMMA Workshop
i partecipanti saranno divisi in tre gruppi e incontreranno i diversi istruttori a turno. 

Giovedì, 30 Maggio
            15/16 reception e introduzione (Riot Studio, palazzo Marigliano).
            16/19  Dimostrazioni e esercizi di "riscaldamento":
            Lapin: il Ritratto / Simo Capecchi: l'Acquerello / Caroline Peyron: l'Inchiostro
Venerdì, May 31
            10/13.30  Simo Capecchi / Caroline Peyron / Lapin
            14.30/18  Laura Scarpa / Caroline Peyron / Lapin
Sabato, 1 Giugno
            10/13.30  Lapin / Simo Capecchi / Laura Scarpa
            14.30/18  Simo Capecchi / Caroline Peyron / Laura Scarpa
Domenica, 2 Giugno
            
10/13.30  Simo Capecchi / Caroline Peyron / Lapin / Laura Scarpa
            16/20  Portrait Party aperto al pubblico e esposizione dei lavori

            presso il Riot Studio, giardino di palazzo Marigliano

Materiali consigliati

Ogni attrezzatura che utilizzate normalmente va bene. Useremo sia taccuini che fogli sciolti. Portate penne, water brush, brush pen e acquerelli. Con Caroline useremo l'inchiostro di China con il pennino di bamboo e il pennello cinese per calligrafia, i pastelli ad olio con un fissativo spray o una lacca per capelli. Qui vedete l'attrezzatura "segreta" di Lapin e qui la mia, in inglese.

Sponsor: Moleskine donerà 2 taccuini (Japanese + Watercolor large).


Costo del Workshop
200 € / sconto per studenti: 180 €
per iscriversi: simo.capecchi(at)gmail.com


Partecipanti
Massimo 30, ogni livello di esperienza è accettato. 

(minimo 12 partecipanti)
**AGGIORNAMENTO: solo pochi posti disponibili!**

Workshop MAP con alberghi consigliati e la sede del Riot. 

Le location delle varie sessioni saranno comunicate in seguito.

Biografie

Simonetta Capecchi è architetto e vive a Napoli dal 1993. Ha curato una rassegna annuale sui taccuini di viaggio per Galassia Gutenberg dal 2006 per quattro edizioni, ha esposto i suoi taccuini in Italia e all'estero. Ha un dottorato in Disegno e rRilievo dell'Architettura e ha insegnato a contratto presso la Facoltà di Architettura di Napoli per nove anni; ha tenuto workshop di disegno a Volterra con l'associazione Le Guadalupe e a Portland e Lisbona e Santo Domingo per i Simposi internazionali di Urban Sketchers per i quali è corrispondente e membra del Board.
Blog: www.inviaggiocoltaccuino.com
Flickr: www.flickr.com/photos/simocapecchi
 

Lapin è un artista e illustratore francese che lavora per la moda, la pubblicità e l'editoria. Vive tra Barcellona e Parigi e porta sempre con se l'attrezzatura per disegnare -per la strada, in un bar o sul metrò, in viaggio a Istanbul o a Tokio. Disegnare è il suo modo di ricordare ogni momento della giornata e di sentirsi vivo. Lapin ha insegnato l'arte del "disegno urbano" in workshops presso università e scuole d'arte, ha esposto i suoi numerosi carnet in diverse mostre in Europa e ne condivide le pagine ogni giorno sul suo blog. E' corrispondente per Urban Sketchers, è stato instructor al Simposio di Urban Sketchers di Portland e corrispondente dal Simposio di Santo Domingo.
Web: www.lesillustrationsdelapin.com
Blog: les-calepins-de-lapin.blogspot.com


Caroline Peyron è un’artista francese che vive a Napoli. Sue mostre personali si sono tenute presso l’Istituto Francese Grenoble, la Biblioteca Nazionale, il Museo Archeologico e Castel Nuovo di Napoli e l'Istituto Nazionale per la Grafica di Roma. Ha un'esperienza ventennale di atelier di pittura e laboratori di disegno con bambini, ragazzi e adulti, presso scuole o istituzioni come il Museo di Capodimonte e il Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Ha diretto l'atelier di pittura per "Chance", la scuola della seconda occasione a Napoli. Meet the instructor.

Laura Scarpa è nata a Venezia, vive e lavora a Roma. Alterna la sua attivià di fumettista con l’illustrazione per ragazzi, la scrittura e l’editing. Ha pubblicato su numerose riviste di fumetti, ha scritto e disegnato storie per ragazzi e per adulti e curato giornali per bambini come il Corriere dei Piccoli e Winx club. Dirige il magazine Scuola di Fumetto, ha diretto Blue, Touch e ANIMAls. Ha pubblicato i libri Praticamente Fumetti, L’arte delle Sceneggiatura e Caffè a Colazione (tratto dai suoi taccuini e dal tlog ad essi dedicato). Ha tenuto workshops di fumetto e dirige i corsi "A scuola di fumetto" online. Ha insegnato alla Scuola di Fumetto di Milano per 18 anni e attualmente insegna allo IED di Roma. 
Meet the instructor.
Web: www.laurascarpa.com
Tlog: caffeacolazione.tumblr.com


Urban Sketchers Workshop a Napoli
USK Workshop a Napoli 2012 - grafica Franco Lancio

Grazie a Franco Lancio per  loghi e banner del workshop.

2 commenti:

Isanna ha detto...

ciao Simo! ma si tratta solo di un workshop o anche di uno sketchcrawl ???
Grazie

Simonetta Capecchi ha detto...

Domenica 2 giugno dalle 16.00 tutti sono invitati a disegnare con noi al Riot di Palazzo Marigliano: Portrait Party aperto, una specie di sketchcrawl.